IL PROGETTO

AUTOCROSS FAEDIS 1975-1982, Storia di una Pista di Autocross friulana, è un progetto che nasce sei anni fa, quando ci accorgemmo che l’esperienza dell’Autocross Faedis, rischiava di essere dimentica, di sparire, come la pista, in mezzo agli alberi.

Tutto è partito dall'idea di fare un libricino, con un po' di immagini delle gare che si svolgevano a Faedis, poi grazie a tutto il materiale raccolto il progetto si è ingrandito. 

Come spesso accade "tra il dire e il fare ci passa il mare", e dopo ripetuti tentativi, finalmente in quest'annata complicata e balorda, siamo riusciti a trovare il modo di portare a termine un progetto che altrimenti rischiava di rimanere nel cassetto.

Oltre al libro, al calendario e ad alcuni gadget, è stata allestita una   mostra  all'aperto e si è creato un percorso 
per rendere visitabile "i resti" del circuito. 

Next

IL LIBRO, IL CALENDARIO ...

Il libro è il fulcro di tutto il progetto, nelle 256 pagine, trovano spazio oltre 300 immagini delle gare svolte sulla pista di Faedis, ma anche negli altri circuiti regionali dell'epoca, documenti di gara che raccontano le "battaglie" per il podio, articoli di giornale, i manifesti e altro materiale interessante.



E' un libro prevalentemente fotografico, una sorta di album di ricordi, che ha l'intento principale di far emergere le emozioni e i ricordi di quegli anni. Oltre al libro è stato realizzato un CALENDARIO fotografico (2021-2022), ed alcuni GADGET. Cliccando qui potete scaricare il file pdf con tutto il materiale prodotto per l'occasione.     

Next

LA MOSTRA

La mostra è stata una conseguenza inevitabile, più il progetto prendeva forma più diventava indispendabile fare anche una mostra che fosse di introduzione al libro e alla visita alla vecchia pista di autocross di Faedis.

La mostra è stata allestita all'aperto,  attorno all'aiuola di fronte al Municipio di Faedis, facilmente accessibile. Dal Municipio di Faedis, parte anche il percorso per raggiungere la vecchia pista dove sono stati posizionati delle tabelle che vi permettono di vedere com'era la zona quando il circuito era in funzione.
Si raccomanda il rispetto delle normative anti-covid.  

Next